Konfido è un progetto di ricerca e innovazione finanziato dall’Unione Europea col fine di migliorare le tecnologie che consentono lo scambio di dati sanitari tra i diversi Paesi membri.

Quest’iniziativa nasce dalla necessità di offrire un’adeguata assistenza medica alle migliaia di persone che soggiornano in un paese estero. Basti pensare che ogni giorno il 3% dei cittadini europei si trova in una nazione diversa da quella di nascita, per motivi lavorativi o personali; tra questi possono esserci malati cronici e sporadici, che meritano di ricevere cure con estrema celerità e accuratezza.

Tuttavia recuperare il fascicolo sanitario di un cittadino straniero spesso si rivela una procedura difficile e lunga per gli ospedali. Konfido punta a risolvere tale problematica e rendere lo scambio di dati tra una nazione e l’altra molto più rapido e sicuro. Così, una volta installato il software, da una struttura sanitaria europea sarà possibile accedere al sistema nazionale ed acquisire il fascicolo del cittadino registrato nel sistema di un altro paese membro, attraverso un processo di scambio veloce e verificato.

Oltre al software e alla relativa installazione, l’Unione Europea ha deciso di finanziarne l’innovazione tecnologica, per far sì che risulti più efficace, sicuro e accessibile per medici e pazienti di tutti i paesi membri, sempre nel rispetto delle normative europee.

Konfido sarà dunque implementato con sei diverse tecnologie. Tra queste, Bit4id ne gestirà due:

  • Supporto all’identità eIDAS, per far sì che ogni cittadino dotato di un’identità eIDAS possa usarla per autenticarsi al sistema Konfido.
  • Meccanismo di logging basato su Blockchain, per tracciare e tutelare lo scambio di dati che avviene tra le nazioni.

L’elaborazione del progetto è partita a fine 2016 e prevede una durata triennale. Quindi nel 2019 si procederà con la fase di sperimentazione in alcuni ospedali in Italia, Spagna e Danimarca. La struttura italiana in cui si testerà Konfido è il Santobono-Pausilipon di Napoli.

Bit4id lavorerà al progetto Konfido insieme ad altri 14 partner internazionali, tra cui EXUS, CEA (Commissariato per l’Energia Atomica) e l’Imperial College London, conosciuta come una delle migliori università al mondo.

Per saperne di più su Konfido: http://www.konfido-project.eu/konfido/

10 COMMENTS